Ciao Amici,

Il primo articolo del nostro blog si apre con la presentazione del progetto BiellArt Factory, i cui soggetti attuatori siamo noi, ovvero l’Associazione di volontariato “White Rabbit Event”, come capofila dell’iniziativa, l’Associazione Amici della Lana, l’Associazione Proloco Miaglianese, il museo Laboratorio dell’oro e della pietra di Salussola, gli artigiani, produttori locali con il patrocinio del Comune di Miagliano, del Comune di Salussola e del CNA Biella. Tante realtà che hanno deciso di lavorare assieme per la realizzazione di un intento comune.

Che cosa è BiellArt Factory?

Si tratta di un progetto, nato dall’amore e dalla passione per il nostro territorio, che intende promuovere la storia locale e il patrimonio culturale e artistico di Biella, con particolare riferimento a quegli aspetti storici collegati ai miti, alle leggende e al folklore che non vengono presi in considerazione dal turismo di massa. La valorizzazione del territorio si pone come obiettivo dell’iniziativa che si avvale di eventi, festival, conferenze, attività, siti web, video e interviste per favorire un turismo di tipo culturale, ovvero una forma di turismo legato al patrimonio culturale-artistico degli specifici paesi che caratterizzano la storia di Biella, in particolare in relazione al modello di vita, alla storia, all’arte, all’architettura, alla religione e alle leggende. Miriamo alla creazione di uno spazio di condivisione in cui fare convergere tutti coloro che intendono collaborare nella creazione di una forma di turismo consapevole e responsabile in cui i valori del territorio vengano difesi, l’economia del territorio venga sostenuta attraverso l’acquisto di prodotti del luogo e le risorse naturali vengano protette.

Che cosa intendiamo realizzare?

Ci proponiamo di promuovere un turismo attuato sui principi della sostenibilità, della solidarietà e della responsabilità sociale, accogliendo il bisogno di cambiamento e generando un aumento dei benefici economici per le comunità ospitanti. Il settore turistico di cui vogliamo occuparci deve essere integrato nelle politiche economiche e di crescita in atto, al fine di mitigare alcuni degli impatti negativi economici e sociali del turismo di massa. BiellArt Factory vuole incrementare esperienze alternative e più consapevoli e interazioni tra l’industria del turismo, le comunità locali, i viaggiatori e l’ambiente. Gli scopi specifici dell’iniziativa si riassumono in sei punti principali:

– contribuire positivamente alla tutela del patrimonio culturale, storico e folkloristico attraverso la creazione di tour tra cui “Biella Segreta”, una passeggiata alla scoperta della Biella dimenticata che lo scorso anno ha attirato molti turisti dalle città e paesi limitrofi che prevede il passaggio attraverso cripte segrete e un viaggio attraverso la storia di Biella, dall’epoca dei Celti fino alla Rivoluzione Francese, “Oropa e i culti antichi”, un viaggio nel tempo per scoprire le antiche tradizioni, il culto dei massi erratici, il simbolo sacro della Madonna Nera che rendono Oropa un luogo mistico, “Rosazza Esoterica”, una passeggiata lungo le vie di uno dei borghi più misteriosi d’Italia per spiegare il significato dei monumenti e dei simboli e per parlare delle magnifiche opere create dal Senatore Federico Rosazza.

– offrire ai turisti esperienze significative attraverso una profonda connessione con le realtà locali e una maggiore comprensione delle questioni culturali, sociali e ambientali del luogo, per mezzo del Festival del Paganesimo, in data 22 e 23 giugno, a Miagliano, in memoria di Giovanna de Monduro, la giovane donna vittima dell’Inquisizione nel Quattrocento, adatto ad adulti e bambini, a cui prenderanno parte scrittori e ricercatori provenienti da tutta Italia, artisti e cantanti per ricordare la storia e le leggende che fanno parte del nostro patrimonio storico-culturale. A partire dal mese di gennaio si è dato vita ad una campagna di crowdfunding, promossa dalla Stampa, sezione Biella, visionabile sul sito Produzioni dal Basso, per sostenere i costi e coinvolgere una rete di persone che intendano prendere parte al progetto come conferenzieri, artisti, volontari, e artigiani. Clicca qui per sostenere il progetto: https://www.produzionidalbasso.com/project/festival-del-paganesimo-in-memoria-di-giovanna-de-monduro-la-strega-di-miagliano/

– creazione di un sito web www.giovannademonduro.it (quello in cui siete) in cui presentare il festival e gli artisti che vi prenderanno parte e pubblicare le leggende e gli articoli di scrittori biellesi, tra cui Roberto Gremmo, Marco Conti, Danilo Craveia e Irene Belloni, affinchè si abbia una sorta di archivio digitale delle leggende, del floklore e del biellese dimenticato.

– utilizzare il format dei video, che verranno caricati sul canale You Tube White Rabbit Event e sul blog www.whiterabbitevent.it, per presentare i luoghi più caratteristici del biellese ed effettuare interviste.

– condividere con la comunità locale i benefici derivanti dal turismo, attraverso la partecipazione attiva delle popolazioni locali nella gestione delle imprese ecoturistiche e la crescita da parte dei turisti dell’acquisto di alimenti e prodotti del territorio: la collaborazione con la “Cascina La Noce” verte sulla creazione di prodotti tipici, tra cui l’Elisir delle Masche, e coinvolge artigiani e produttori che daranno vita ad unguenti, saponi, gioielli e un outfit ispirato al mondo delle masche. Ecco tutti gli artigiani, a breve troverete tutte le informazioni nella pagina “Partner”: LanaViva, Eukalia, Babaci Lab, SarArt Bottega Creativa, Vintage Orange Square, Le Bois di Ste, Bluepom Design&Fabric, Lucciole e Lanterne, I segreti delle erbe. Il brand di nostra creazione a cui hanno aderito i produttori è “Giovanna de Monduro”, il logo è un sigillo rosso di ceralacca con il nome della donna, e lo slogan è “The Audacity to be Authentic”. Il brand intende rappresentare l’autenticità, la forza, l’audacia di chi lotta per i propri ideali e non ha paura di apparire diverso dalla massa. Chi sceglie tale capo e accessorio crede nell’autenticità di un prodotto handmade e percepisce in esso un tesoro che la standardizzazione mira a cancellare.

– nel corso dell’estate si intende collaborare con il Comune di Salussola e il Museo Laboratorio dell’Oro e della Pietra di Salussola per dare vita ad una passeggiata sulla storia di Salussola e di Giovanna de Monduro, coinvolgendo proprio il luogo in cui la giovane ragazza fu processata nel Quattrocento, per creare una rete tra i due comuni: Miagliano e Salussola. Inoltre si intende collaborare con il museo Laboratorio di Salussola per allestire uno spettacolo nel corso dell’estate 2019 dal titolo “Streghe, Masche, Donne”, di Stefano Cavanna, uno spettacolo di forte coinvolgimento emotivo e ricco di riflessioni.

Ci sono tante novità in arrivo, continuate a seguirci…

Prevendita Biglietti

 

In promozione fino al 31 marzo - 30% off

Giorno(s)

:

Ore(s)

:

Minuto(i)

:

Second(s)

Sabato 22 giugno

Il biglietto è valido per la giornata di sabato 22 giugno 2019, dà accesso all’area del festival, comprendente le attività, le conferenze, i concerti, l’accesso all’area mercato e all’area gastronomica

Domenica 23 giugno

Il biglietto è valido per la giornata di domenica 23 giugno 2019, dà accesso all’area del festival, comprendente le attività, le conferenze, i concerti, l’accesso all’area mercato e all’area gastronomica.

Weekend 22/23 giugno

Il biglietto è valido per le giornate di sabato 22  e domenica 23 giugno 2019, dà accesso all’area del festival, comprendente le attività, le conferenze, i concerti, l’accesso all’area mercato e all’area gastronomica

Weekend all inclusive

Il biglietto è valido per le giornate di sabato 22  e domenica 23 giugno 2019, dà accesso all’area del festival,  comprendente la piazzola per la tenda, le attività, le conferenze, i concerti, l’accesso all’area mercato e all’area gastronomica.

Rimani sempre aggiornato, Seguici sui Social
error20
error

Vuoi essere sempre aggiornato?Iscriviti ai nostri canali Social!!!